Ametrino

Ametrino

Proprietà dell’Ametrino in Cristalloterapia

L’Ametrino nasce dalla presenza di Citrino nelle formazioni di Ametista, caratteristica alla quale deve il suo nome, che è appunto una fusione dei due.
Per comprendere a pieno le potenzialità di questa rara pietra infatti non possiamo che scoprire le proprietà di entrambe e poi meravigliarci nel vederle unite in un solo cristallo.

Questa pietra è una delle migliori con cui lavorare nella vita quotidiana, in quanto aiuta a procedere in parallelo nella crescita professionale e spirituale, in linea con i nostri desideri.
Ricorda però che nessuna pietra lavorerà al posto tuo: la volontà personale di cambiamento è sempre un elemento fondamentale!

Se vuoi approfondire la Cristalloterapia
iscriviti al mio CORSO con lezioni private!

Caratteristiche

Composizione: Biossido di Silicio
Famiglia: Quarzi (Ossidi)
Processo litogenetico: Magmatico
Sistema cristallino: Trigonale
Colore: Viola e giallo
Chakra: 3° e 7° (Manipura e Sahasrara)
Elemento: Terra e Aria
Divinità associate: Ceridwen, Persefone, Freya, Maat, Hermes, Mercurio
Uso in Cristalloterapia: Carriera, Realizzazione materiale e spirituale, Autocontrollo, Determinazione
Sognare l’Ametrino o esserne attratti: Desiderio di realizzazione in un campo lavorativo che lasci spazio all’espressione di sè ed alla crescita; nello specifico indica la volontà di trovare la propria strada seguendo le proprie doti.

Forse non lo sapevi, ma GEA realizza
gioielli fatti a mano
con Ametrino

Benefici dell’Ametrino sul Corpo

A livello fisico l’Ametrino lavora sul sistema metabolico e stimola l’attività del sistema nervoso vegetativo.
Svolge inoltre un’azione depurativa e rigenerante sulle cellule e sui tessuti.
Ti consiglio però di leggere questo articolo che ho scritto a riguardo, per comprendere bene il senso della Cristalloterapia usata a livello fisico.

Benefici dell’Ametrino sulla Mente e le Emozioni

L’Ametrino ha un’energia molto particolare in quanto è sia maschile che femminile. Questa sua caratteristica rara la rende un grande alleato a livello mentale, in quanto regola entrambe le polarità del cervello portando equilibrio tra i due emisferi.

L’Ametrino stimola la mente ad essere più attiva ed attenta, favorendo la concentrazione negli studi. Incoraggia la creatività al fine di realizzare i progetti ispirati dal Sé Superiore, sia in ambito lavorativo che spirituale.
Porta ottimismo e gioia di vivere, ed è infatti utile per combattere ogni forma di dipendenza, poichè nasce sempre da uno squilibrio psicologico.

Il suo colore bilancia le energie maschili e femminili ed aiuta a mantenere l’equilibrio delle proprie emozioni, donando determinazione nel portare a termine ciò che si è iniziato ed allontanando ansia, stress e depressione.

Benefici dell’Ametrino sullo Spirito

L’Ametrino coniuga la consapevolezza spirituale dell’Ametista alla dinamicità ed alla capacità di realizzazione della propria missione di vita propria del Citrino.
Essa crea un ponte tra l’aspetto spirituale e quello materiale, portando più determinazione nelle azioni quotidiane.
Consente quindi di vivere la vita in modo più profondo e in sintonia con l’aspetto spirituale di noi stessi, illuminando il cammino per raggiungere lo scopo dell’anima.

Leggende sull’Ametrino

Non sono pervenute leggende sull’uso dell’Ametrino nell’antichità, ma possiamo dedurne la semplice simbologia anche solo osservandolo. Il giallo e il viola sono associati al terzo e al settimo chakra, che sono in relazione fra loro in quanto, anche se in ambiti diversi, presiedono alla volontà.

Con il giallo conquistiamo la forza di volontà per l’azione nel mondo materiale, realizzandoci nell’ego dell’ “Io sono” e trovando il nostro posto nel mondo.
Con il viola invece ci realizziamo nel mondo spirituale, tendendo all’Assoluto, o Dio. Il viola è infatti il colore mistico per eccellenza, simbolo di fede e saggezza. Del resto, una persona realizzata ed autorevole senza saggezza spesso finisce per diventare un tiranno o un despota.

Purificazione e ricarica Ametrino

Per purificare l’Ametrino vi consiglio di lasciarlo sotto sale grosso per un giorno intero, oppure di metterlo a contatto con la Terra per scaricare tutte le vibrazioni accumulate e riequilibrarsi.
In alternativa potete risciacquarlo sotto acqua corrente mentre ne visualizzate la liberazione dalle energie negative accumulate. Poi asciugatelo bene e lasciatelo uno o più giorni all’aria aperta, meglio se non esposto direttamente ai raggi solari.
Essendo una pietra a polarità sia Yin che Yang, potete ricaricarla sia alla luce del Sole che della Luna.
Se vuoi saperne di più, leggi il mio articolo in cui spiego in modo completo tutte le fasi della purificazione e ricarica delle pietre.

[Torna al menù di Cristalloterapia]

Magia della Terra non usa nessun social
pertanto se vuoi restare aggiornata/o sulle attività

I commenti sono chiusi.