Tre Anime

Le tre anime

Nella vita di tutti i giorni possiamo distinguere tre tipi di anime, che seguono il livello di coscienza della persona:

Le anime semplici, alle quali bastano vite semplici: casa, famiglia, lavoro, amici, hobby.
Per questo motivo i più si sistemano velocemente e felicemente, sia nel lavoro che nelle relazioni.
Molti di loro però cercano perlopiù di colmare quel vuoto interiore con la rassicurante ordinarietà della vita quotidiana. Infatti arrivate ad un certo punto, anche le anime semplici sono soggette a rivoluzioni radicali inaspettate, per cambiamenti interiori od eventi sui quali non si ha il controllo.

Poi ci sono le anime poco evolute, che si rovinano la vita con le loro stesse mani senza nemmeno rendersene conto, continuando a dare la colpa al mondo.
Raramente qualcuna di loro troverà la pace, a meno di mettersi in gioco e riscattarsi con tanta, tanta fatica.

Infine ci sono le anime complesse, per le quali tutto è più complicato perchè ricercano il senso più profondo della vita.
Non c’è aspetto di essa che per loro fila via liscio: è come una vocazione, una richiesta interiore…una dannazione.
Per loro la vita non sarà mai facile essendo estremamente sensibili, curiosi e dediti alla ricerca ed alla riflessione.
Questa è la categoria di anime che può fare davvero la differenza nel mondo, ma purtroppo poche di loro emergono dalle angosce personali e da questa “ricerca” senza fine di un qualcosa che neppure si sa…

Ti ritrovi in una di queste descrizioni? Che anima sei?

Vi ho parlato di tre tipi di anime, ma dopotutto potremmo anche vederne solo due: quelle che evolvono e quelle che involvono.
Alcuni potrebbero aggiungere “chi resta fermo”, ma poichè la vita è in costante mutamento anche quando sembra stagnare, non è davvero possibile non cambiare, anche se molto, molto lentamente.

Ed ora, giusto per chiudere la riflessione “a modo mio”, vi dirò che, in fin dei conti, esiste un solo tipo di Anima:

QUELLA IN CAMMINO

Perchè dopotutto, chi può dire chi sale e chi scende? Senza conoscere lo scopo finale dell’esistenza, fosse anche della singola esistenza di un essere umano, ogni giudizio resta soltanto un giudizio umano, limitato dalla limitatezza della sua visione duale e temporale delle cose.

Pertanto concentratevi sulla vostra vita, e cercate di fare il meglio, aldilà di ogni categorizzazione.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.